Territorio e turismo

Territorio e turismo in Umbria

UMBRIA: ALL’INSEGNA DELLA CULTURA E DELLA TRANQUILLITÀ

L‘Umbria (da sempre nominata “Cuore Verde d’Italia”) è l’unica regione dell’Italia centrale e meridionale non bagnata dalle acque del mare. In compenso è una terra ricca di tesori naturalistici, architettonici, storici ed ambientali, meta di un turismo lento e consapevole.

Podere Borgobello si trova in una zona tra il capoluogo di provincia (Perugia, che è a soli 12 chilometri) ed il lago Trasimeno ( che dista 14 chilometri): il più grande bacino d’acqua dolce del centro Italia.

territorio-e-turismo-vallata

LA NOSTRA VALLATA

Caratteristica della zona che da Perugia si rivolge verso il Trasimeno, attraversando diversi paesi “fuori porta” quali San Marco, Cenerente, Canneto fin a giungere a Colle Umbero I dove si trova il podere, sono le sue colline dolci e le fertili valli verdi con molti piccoli appezzamenti di terreni lavorati e curati, come a comporre un puzzle naturale. Questo fazzoletto di terra è incorniciato da tre monti quali Monte Malbe, Monte Tezio e Monte Acuto; da sempre tre punti di controllo e protezione per le genti che qui hanno abitato vivendo prevalentemente di agricoltura e pastorizia.

Numerosi sono i ritrovamenti archeologici che testimoniano insediamenti dapprima Umbri (del V sec. a.C.), poi etruschi, quindi romani. Situata tra Roma e Firenze (ca. 2 ore di auto) l’intera regione Umbria è stata da sempre fulcro delle civiltà pre-italiche ed italiche. Ogni cittadina della regione ne ha ampie tracce offrendo numerosi spunti storico-culturale. Non si può non ritagliarsi una giornata a Perugia, ma come rinunciare a “perle” quali Assisi, Foligno, Todi, Spello, Spoleto, Corciano, Città della Pieve, Gubbio?

territorio-e-turismo-umbria-eventi

Si pensi che l’intera regione ha 92 comuni, di cui almeno 60 possiedono un museo, un sito archeologico o un monumento aperto al pubblico, per un totale di circa 150 punti di interesse censiti. Moltissimi anche i borghi minori, dove perdersi e godere il ritmo di un tempo .

Da non dimenticare anche la importante presenza nella regione di oasi naturalistiche e parchi. Un soggiorno in queste zone è un modo per rilassarsi e per trascorrere vacanze all’insegna della cultura e della tranquillità.

Molti inoltre gli eventi che rendono il territorio vivo ed animato per tutto l’anno. Eno-gastronomia, arte, cultura, folklore, musica jazz e non solo, sono alcuni temi che si ambientano al meglio in luoghi suggestivi, dove l’antico sposa la creatività moderna.

territorio-e-turismo-etruschi-tomba-faggeto

NELLE VICINANZE

Il territorio che volge ai piedi di Monte Tezio fu abitato da tempi antichissimi e fu identificato come sede importante anche dagli Etruschi, come attestato dal ritrovamento di tombe e sepolture di questo eccezionale popolo. Sempre agli Etruschi si fa risalire il nome dell’imponente Monte Tezio, alto poco più di 1.000 metri e sede oggi dell’omonimo parco naturale.

È la cornice naturale della vallata su cui si sviluppa Podere Borgobello.

Si ritiene che il monte fosse luogo sacro e punto di riferimento per rituali e cerimonie, tanto che lo stesso nome Tezio si crede derivare dal nome dell’oracolo Teti, divinità femminile prima Umbra, quindi Etrusca, probabilmente protettrice della fertilità.

territorio-e-turismo-monte-tezio

Monte Tezio

Oggi il Parco di Monte Tezio è visitabile attraverso suggestive passeggiate di varie difficoltà ma adatte anche a tutti coloro che intendano semplicemente immergersi nella flora e fauna tipica umbra. Degna di nota e molto attiva è l’Associazione Culturale Monti del Tezio, con cui poter attivare sport all’aria aperta, escursioni guidate, trekking, serate astronomiche ed altre attività. L’Associazione nata nel 1999, si propone di svolgere una intensa e curata attività di valorizzazione del Monte, sviluppando studi ed iniziative in campo culturale, ricreativo e soprattutto cercando di diffondere tra gli associati l’educazione e la tutela ambientale nonché la promozione ed il ricordo delle tradizioni popolari. Accanto a ciò viene proposto ogni anno un ricco calendario di percorsi che diventano veri e propri viaggi lungo sentieri naturalistici, storici, spirituali, perché sono luoghi che appartengono sì alla natura, alla storia ma anche all’anima.

territorio-e-turismo-villa-del-cardinale

Villa del Cardinale

Villa del Cardinale, è sicuramente il più notevole esempio in Umbria di residenza suburbana cinquecentesca che abbia conservato fino ad ora il suo impianto originario e sorge in zona Colle Umberto, a 1 solo chilometro di distanza dal nostro Podere. Era la dimora estiva e di rappresentanza della nobile famiglia perugina dei Della Corgna. Un magnifico esempio del far “villeggiatura” di un tempo. Al suo interno presenta importanti cicli pittorici manieristi, opere lignee, tessuti, arredi d’epoca. Al suo esterno invece è arricchita da un splendido Parco e giardino storico del sec. XVIII, che rivive oggi una nuova vita a seguito di continui lavori.
Telefono: 075 5736458
Email: info@iat.perugia.it

territorio-e-turismo-castello-antognolla

Castello dell’Antognolla

Il Castello dell’Antognolla è situato in posizione arroccata sulle pendici settentrionali del Monte Tezio, lungo la strada Provinciale Pierantonio-San Giovanni del Pantano. Sorge sulle rovine di un preesistente monastero benedettino altomedievale. Il complesso è costituito da un insieme di edifici di diversa volumetria che si dispongono attorno al nucleo originario conferendo al tutto una forma molto compatta. La parte principale del Castello conserva i caratteri dell’architettura medievale fortificata. Nel XIV secolo Bonifacio IX eleva a feudo la contea di Antognolla concedendola alla omonima potente famiglia perugina originaria del Castello di Bennazzone ed in particolare a Ruggero, nominato primo conte di Antognolla. È a questi ricchi feudatari che si deve la costruzione del nucleo più antico e più importante del complesso e cioè la Torre principale. Nel 1404 si rifugiarono nel Castello i Perugini esiliati da Perugia; alcuni di questi tentarono di rientrare in città, ma furono catturati e uccisi dalle truppe pontificie. Nel 1480, invece, il Castello venne occupato dai Baglioni, ma di fatto tutto il suo territorio rimase nelle mani degli Antognolla fino al 1628. La sua storia lo ha reso vivo fino ai nostri giorni ed oggi è possibile godere del suo panorama giocando a Golf poiché sulle sue terre è stato realizzato uno dei più scenografici campi da golf d’Italia.

Dettagli
Percorso: 18 buche championship, mt. 6228, Par 71, 9 executive, mt. 1120, Par 27
Attrezzature: club house, piscina, maneggio, driving range, pitching green, putting green, pro-shop
Stagione: aperto tutto l’anno.
Telefono: 075 6059563

territorio-e-turismo-lago-trasimeno

Lago Trasimeno

Il lago Trasimeno è il maggiore bacino lacustre dell’Italia Centrale e il quarto fra tutti i laghi italiani. Il suo perimetro è di 54 chilometri e si trova interamente nel territorio umbro, nella provincia di Perugia. Di origine alluvionale è alimentato in gran parte dalle piogge, da alcuni torrenti e da piccole sorgenti. Le acqua sono ricche di pesci e diverse specie di uccelli. Una flora unica e molto apprezzata dagli amanti della natura. È completamente balenabile e offre diversi borghi con spiagge attrezzate per grandi e piccoli, dove è molto piacevole trascorrere le giornate più calde dell’anno. Possiede anche alcune isole: l’isola Minore e l’isola Maggiore situate sulla sponda settentrionale, e l’isola Polvese, la più grande, sulla sponda sud-orientale. È visitabile attraverso una efficiente rete di traghetti.I principali borghi che si affacciano sulle coste sono: Castiglione del lago, Passignano, Tuoro, Torricella, San Feliciano: calmi centri urbani pittoreschi anche alla sera, dove poter degustare anche la tipica cucina di lago.

territorio-e-turismo-perugia

Perugia

La bella Perugia è un punto di riferimento imperdibile per chiunque visiti l’Umbria, ed ancor di più per chi alloggi nel nostro agriturismo, che si trova a soli 12 chilometri da suo centro storico. Con i suoi circa 160.000 abitanti, offre numerosissimi monumenti di straordinaria importanza, e differenti percorsi nella storia. A partire dalla sua prima anima : quella etrusca, passando per quella medievale, che segna l’impianto urbano, fino a giungere a quella più moderna ed innovativa, ben rappresentata da percorsi meccanizzati quali scale mobili, ascensori per collegare l’acropoli del centro storico con le zone periferiche ed il recentissimo minimetrò.

Vivo e divertente anche di notte, il centro di Perugia è un pullulare di locali, ristoranti tipici, osterie e luoghi dove ascoltare musica live.

territorio-e-turismo-corciano

Corciano

Corciano è un comune di 18.000 abitanti circa, posto su un colle panoramico a soli 4 km dal Podere. È a pieno merito inserito tra i Borghi più belli d’Italia poiché mostra tracce della sua storia in ogni suo angolo, vicolo, scorcio. Le sue origini affondano nella mitologia, mentre le prime tracce di civiltà risalgono al Neolitico. La sua impronta oggi è prevalentemente legata al periodo medievale ed una attenta e recente ristrutturazione fa sembrare che il tempo lì si sia fermato.Il borgo ha vissuto in modo ricco ed attivo nei vari secoli fino ad oggi, dove numerosi eventi, rassegne gastronomiche, rievocazioni storiche, lo rendono una meta impedibile durante tutto l’anno.

Territorio e turismo – Podere Borgobello – Perugia